di FinanzaWorld staff

Esprinet, leader in un settore in contrazione

del 4/12/2013
di FinanzaWorld staff
Esprinet e'uno dei rivenditori all'ingrosso di informatica
ed elettronica più importanti in Europa e leader nei
due paesi in cui opera, cioè Italia e Spagna. Per la
precisione, in Italia e' al primo posto, in Spagna tra
i primi tre gruppi del settore e complessivamente in
Europa e' al quinto posto.

La società ha oltre 500 brand in portafoglio e serve
circa 40.000 rivenditori: 25000 in Italia e 15000 in
Spagna. Inoltre, Esprinet opera anche nella distribuzione
di componenti elettronici (marchio Comprel), nella
vendita di elettronica di consumo (monclick) e nei
prodotti "value-added" (V-Valley).

La dimensione e l'elevato numero di rivenditori serviti
sono sicuramente due importanti vantaggi competitivi
per la società, che puo' in questo modo accedere a
condizioni di acquisto particolarmente vantaggiose.
E tramite la distribuzione diretta via internet, riesce
a trasferire gran parte di questi vantaggi ai suoi
clienti.

Abbiamo quindi davanti una societa' leader nel suo
settore e che, sicuramente, e' da valutare anche
per il portafoglio di "In Borsa in Italia", il nostro
Premium dedicato interamente alla Borsa
del nostro paese che in passato ha scovato titoli
con profitti superiori al +100%.

E dal 2006, IBII ha guadagnato il +111%, mentre l'Indice
FTSE MIB perde, nello stesso periodo, addirittura il -48%.

Se volete conoscere il nostro e scoprire
i titoli del portafoglio, cliccate qui e fate una
prova gratuita e senza impegno per 15 giorni.
https://www.finanzaworld.it/product/view/13282c6ea957b788dd399bd259133bee74

L'aspetto che mette un po' di preoccupazione
e' la progressiva riduzione del fatturato e dei
margini.

Nel 2008 il fatturato era 2,37 miliardi di euro,
mentre nel 2012 siamo arrivati a 1,91 miliardi.

E anche i margini reddituali si sono contratti.

Nei primi sei mesi del 2013 il fatturato e' tornato
a crescere, ma si sono ulteriormente ridotti i
margini.

La cosa piu' preoccupante e' che questo non dipende
tanto dalla societa', cosa che in tal caso potrebbe
essere risolta ed invertita con un buon turnaround.

Infatti, il calo del fatturato dipende da un calo strutturale
dell'intero settore.

Non a caso, nonostante la riduzione del fatturato di
Esprinet negli ultimi anni, la sua quota di mercato in
Italia (il suo mercato principale) e' aumentata.

Insomma, ci sono luci e ombre per il potenziale
investitore.

Il settore in contrazione e' sicuramente negativo, ma il
mondo e' anche pieno di societa' che essendo leader
in settori in contrazione realizzano profitti rilevanti.

Inoltre la societa' ha anche una buona situazione
finanziaria.

Tutti pro e contro che debbono essere valutati.

--------------------------------------

E' uscito il nuovo dossier di Francesco Carla'
"Da Zero a Investitore Intelligente", la guida per
trasformare un Fwiano Aspirante in un TopVincitore,
un dilettante allo sbaraglio in un bravo investitore.

Clicca subito qui per scaricarlo gratuitamente:

https://www.finanzaworld.it/product/view/1721e97
230f1177f257ddb128cf1dd9867e






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria