di Francesco Carlà

Una trappola evitabile

del 3/08/2009
di Francesco Carlà
La Maratona dell'Investimento è spesso costellata di
difficoltà, che un Investitore Intelligente sa sempre
come gestire attraverso Metodo e disciplina.

Senza un Metodo e senza regole, senza obiettivi e senza
disciplina di comportamento, finirete sempre vittime
degli umori e delle ansie. E rischierete di cadere
nelle trappole più insidiose che attentano al vostro
risparmio e denaro.

Ecco una trappola che scatta quasi sempre.

La maggior parte degli investitori pensano che le azioni
che sono andate gia' su un bel po' siano portate ad andare
presto giu' perche' sono “care”.

E quindi vendono quelle che salgono e tengono le altre.

Con il risultato di continuare a vedere salire quelle
che hanno venduto e scendere quelle che hanno tenuto.

Succede per caso o c'e' un motivo preciso?

Ci sono molti motivi assai precisi:

1. Le azioni che salgono di solito sono azioni di buone
societa' e le buone societa' hanno la tendenza a restare
buone societa', mentre le cattive societa' tendono a
peggiorare;

2. Le azioni che salgono fanno contenti tutti: azionisti,
manager, creditori...
Cosi' di solito tutto il sistema spinge le buone societa'
a far di tutto per restare tali;

3. Le azioni che salgono non hanno nessuno che spera
di arrivare ad un certo prezzo, rientrare del proprio
investimento e vendere. Cosa che invece succede continuamente
alle azioni che scendono.

Ecco perche' le azioni che salgono di solito continuano.

Ma vi faro' un esempio che ho usato molte volte, durante
i Master Live e in TV, per spiegare questa faccenda della
tendenza delle azioni migliori a continuare a crescere
anche dopo aver corso tanto.

Se voi aveste un negozio e all'interno dell'assortimento
e del magazzino aveste merce che tutti vogliono e che va
via molto velocemente, e altra roba che invece si vende
a fatica e vi resta spesso sul gozzo per mesi, quale
delle due avreste voglia di riassortire?

La risposta e' ovvia.

Succede anche con la “merce” azionaria e con le Borse.


Se volete imparare a investire Intelligente ed evitare
le Trappole della Finanza Barbara, vi suggerisco
di approfittare subito di questa offerta: 45 giorni di
abbonamento a tutti i Premium Premium di FinanzaWorld.
La felicità finanziaria è a portata di mano. Vi basta
cliccare sui seguenti links:

"In Borsa Con Carlà"

"In Borsa In Italia"

"InvestitoreIntelligente ETF&Global"

"FW Obbligazioni Italia&Euro"


E adesso vi ricordo i 5 Principi della Finanza Democratica:

1 Nessuno puo' curare il nostro denaro meglio di noi;

2 Imparare ad investire e' molto semplice e non serve
essere laureati in economia e scienze finanziarie.
Basta essere correttamente informati da chi e'
Strutturalmente Indipendente e non deve vendervi
nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper
fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni,
divisioni, percentuali, e medie;

3 Grazie ad Internet, e’ facile e costa molto poco
investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente
aprire un conto bancario on line e le commissioni
sono basse e alla portata di tutti gli investitori.

4 Investite solo in quello che capite e conoscete.

5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose
in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.


Un caro saluto a tutti,
Vs. Francesco Carla'






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria