di FinanzaWorld staff

Beghelli, un marchio conosciuto dal 93% degli italiani

dell' 8/12/2010
di FinanzaWorld staff

Il Gruppo Beghelli e' stato fondato nel 1982 da
Gian Pietro Beghelli e a quasi 30 anni dalla fondazione
e' leader in Italia ed Europa nel campo dell'illuminazione
d'emergenza.

Inoltre, la societa' e' attiva anche nel campo
dell'illuminazione a risparmio energetico, in quello
dell'elettronica per la sicurezza domaestica ed
industriale e, infine, nel settore del fotovoltaico.

La societa' ha una notevole vocazione internazionale.

I suoi sistemi d'illuminazione e di sicurezza sono
installati in costruzioni quali il Teatro alla Scala di
Milano, i Musei Vaticani, il Conservatorio di Mosca,
varie universita' americane, diversi aeroporti tra i
quali Roma, Praga e Ginevra, il Palazzo di Governo
di Sirte in Libia, ecc...

Molto noto il marchio, conosciuto secondo da una
ricerca Doxa dal 93% della popolazione.

Il fatturato dell'azienda e' cresciuto in modo lieve
ma stabile nel corso degli anni, almeno fino al
2009, quando si e' registrato un leggero arretramento.

Bene anche gli utili, praticamente raddoppiati dal
2005 al 2009.

La societa' e' quindi sicuramente interessante sotto
diversi punti di vista anche per il portafoglio di
"In Borsa in Italia", il nostro Premium
dedicato interamente alla Borsa del nostro paese
che in passato ha scovato titoli con profitti superiori
al +100%.

E in 5 anni di vita ha guadagnato il +37% medio,
mentre l'Indice FTSE MIB perde, nello stesso periodo,
addirittura il -41%.

Se volete conoscere il nostro e scoprire i titoli
del portafoglio, cliccate qui e fate una prova gratuita e
senza impegno per 45 giorni.
https://www.finanzaworld.it/product/view/1330a986ae127b70aa135b9061549056a5d.

Veniamo ora agli aspetti un po' piu' negativi della societa'.

In primo luogo, la capitalizzazione e' un po' bassa, toccando
appena i 120 milioni di euro.

In secondo luogo, nel corso degli anni il debito netto
e' salito costantemente, passando da circa 50 milioni
nel 2005 a oltre 70 nel 2009. Tale debito e' ancora
non eccessivo rispetto al capitale proprio (poco piu'
del 50%), ma sicuramente ci sarebbe piaciuto vedere
un trend diverso, di diminuzione dello stesso.

Ancora, la societa' presenta da diversi anni un
free cash flow negativo, dovuto in particolare
all'aumento, non eccessivamente preoccupante,
comunque, del capitale circolante.

Infine, in Borsa l'azione ha visto una rapida crescita
dai minimi del 2009, passando da circa 0,35 euro
a marzo 2009 a 0,8 verso maggio/giugno dello stesso
anno. Da allora, pero', l'azione e' rimasta in laterale
ed oggi e' ben sotto i massimi, stazionando intorno
a 0,6. Segno che il mercato da ormai piu' di un
anno non sta amando particolarmente la societa'
e forse sconta qualcosa che al momento non e'
facile capire.

Concludendo, teniamo Beghelli sotto osservazione,
ma non riteniamo ancora il titolo un valido ingresso
per il nostro portafoglio.

--------------------------------------

"Dal lancio del , il portafoglio di
In Borsa in Italia sta battendo l'indice
di riferimento S&P Mib di ben 78 punti
percentuali. Maratona e Metodo sono
stati eccezionali nel permettere a migliaia
di Fwiani Premium prima di attraversare
senza emotivita' la Grande Crisi, poi di
cogliere il rimbalzo dei mercati.

Per iscrivervi al , dovete soltanto
cliccare qui:

In Borsa in Italia






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria