di Francesco Carlà

I brokers on line americani

del 29/09/1999
di Francesco Carlà

A quei tempi i brokers on line su Internet non erano molti e così mi sono
infilato sui loro siti: www.datek.com, www.etrade.com, www.dljdirect.com,
www.webstreetsecurities.com/ (il suo sito è un vero videogame e chiama
l'investitore "player"), www.ameritrade.com, www.quickwaynet.com,
www.suretrade.com - Adesso ce ne sono molti di più, ma i principali sono sempre
questi.

Spinto dalla curiosità e dal sacro fuoco dell'investitore che tanti mesi di
speculazione simulata avevano fatto crescere dentro di me, sono andato a
vedermeli tutti.
I loro siti sono fatti molto bene (il migliore è quello di Datek
che ha anche una dimostrazione molto chiara di come si fa a comprare e a vendere
una volta abbonati) e spiegano rapidamente le regole del gioco. Ma adesso vi
dico cosa ho fatto io.

Questi brokers propongono più o meno tutti gli stessi Premium, ma le cose che
contano davvero sono poche: la commissione per ogni acquisto e vendita di azioni
( varia da 7 a 16 dollari) e la qualità e velocità del sia su Internet
che fuori. Io adesso ne uso molti, ma quello che state per leggere si riferisce
a Datek.com che forse è il migliore di tutti. Dico forse perché le cose possono
cambiare in fretta su Internet e quindi la cautela è un must.

- Datek.com: essere a Wall St.

La pagina principale di Datek (www.datek.com) è molto precisa e rassicurante e
questa è sempre una bella cosa quando ci sono i soldi in ballo. Rapidamente mi
hanno spiegato cosa fare per abbonarmi al . Si fa tutto on line e non ha
nessuna importanza se siete italiani o lussemburghesi. Insomma io ho riempito
velocemente i moduli e me ne sono stato ad aspettare che succedesse qualcosa.

La prima cosa che è successa è che mi è arrivata una e-mail di conferma nella
quale mi spiegavano anche che avrei ricevuto conferme via posta ordinaria in
pochi giorni. Ho pensato "campa cavallo" e invece 4 giorni dopo ho ricevuto la
loro brochure e il modulo (uno solo) relativo al fatto che sono italiano.
Il conto che ho aperto io è insieme con mia moglie, ma potete aprirne uno
individuale e in ogni caso il tutto sarà trasmissibile agli eredi se è questo
quello che volete. Firmato e rispedito, mi sono rimesso ad aspettare.

Pochi giorni dopo mi è arrivata la mia parola d'ordine (password) e il mio
numero di conto. Per diventare un famoso raider di Wall St. mi mancava ancora
una cosa: i soldi.

Per quanto flessibili e Premiumevoli (qualunque cosa vogliate sapere se non
riuscite a trovarla sul sito ve la dicono in poche ore via e-mail) non sono
ancora masochisti. E quindi se volete davvero comprare le azioni dovete
mandargli almeno 2000 dollari. Potete farlo con un assegno circolare, con un
bonifico o in altri modi che trovate spiegati sul sito.

Io gli ho mandato un assegno e due giorni dopo, via e-mail, mi hanno detto che
ero operativo. La cosa straordinaria è che vi danno anche un interesse del 4.5%
sui soldi che gli mandate, quando stanno fermi e non sono investiti in azioni.






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria