di Francesco Carlà

Le mani forti sulla borsa

del 6/09/2000
di Francesco Carlà

Una delle vostre domande piu' standard e':
e' vero che ci sono quelli che controllano la borsa?

I grandi fratelli che sono capaci di mandare su e giu' i titoli.

Vi dico per esempio cosa ho letto sul Forum di FW ieri:
'Potrebbe essere Berlusconi che manda giu' le Seat per
fare un dispetto a Colaninno?'

Altre domande che mi arrivano a centinaia nella mailbox:

Colaninno si ricomprava le Seat a 4.2 euro cadauna
mentre il mercato le mandava sotto terra.
Ha senso? Chi e' che le manda sotto terra e perche'?

Io non lo so se e' Berlusconi che vende, ma ne dubito.
Ma il vero punto non e' questo temo:
quello che voi volete sapere e' se esiste questo Big Brother,
capace di far fare alla borsa e alle singole societa' quello
che vuole lui. E se esiste chi e'? Come si chiama?

E sopratutto come fa?

Intanto cerchiamo di capire cosa vuol dire manipolare.
Ci sono manipolazioni che sono reati e che in America
fanno finire dritti dritti in galera. Per restarci.

Il sistema piu' famoso e' quello del Pump and Dump
che in Italia si chiama aggiotaggio. Come funziona?
Facile: si mette in giro la voce che una certa societa'
presentera' un bilancio disastroso (o buonissimo) fra 5 giorni.
E con Internet la cosa e' diventata assai facile quindi
state attenti a quello che leggete e a dove lo leggete.

Tutti si affrettano a vendere (o a comprare) e il manipolatore
fa l'esatto contrario. Poi quando la realta' torna ad emergere
si passa alla cassa. Pochi giorni fa ci ha provato un tale
con le azioni di una societa' che si chiama Emulex (nasdaq-emlx):
e' riuscito a confezionare una notizia falsa che ha fatto il giro
delle agenzie. La povera Emulex e' andata giu' del 65 per cento
in poche ore e il manipolatore ha fatto un mucchio di soldi.

Solo che l'FBI e la SEC lo hanno beccato qualche giorno dopo:
aveva prenotato una suite all'hotel Luxor di Las Vegas.
Non ci avrebbe messo molto a perdere i 500.000 $ che aveva in tasca.

Poi c'e' l'insider trading, che in un certo senso e' anche piu'
grave, ma assai difficile da provare. Manager di una azienda
in possesso di notizie riservate sulla stessa societa'
fanno delle operazioni sulle azioni di quella azienda
sfruttando queste informazioni. Villalonga ex-boss di Telefonica
e' stato accusato di pratiche di questo genere.

E fin qui siamo dentro al codice penale.

In America reati come questi costano un bel po' di soldi in multe
e spesso conducono il truffatore dietro le sbarre per qualche anno.
Da li' gli diventa piu' difficile fare il Pump and Dump.

Ma la gente e i Fwiani vogliono sapere se esistono modi
legali per controllare i mercati finanziari.
Vogliono sapere se ci sono fondi o istituzioni, market makers
e singoli nababbi alla Bill Gates, capaci di dirigere
il Nasdaq oppure il Nuovo Mercato.

Quello che penso io lo saprete cliccando subito qui:
www.finanzaworld.it/newsdisp.asp?id=1906






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria