di Francesco Carlà

Intel, il panico e il rally di borsa

del 25/09/2000
di Francesco Carlà

Un fine settimana ‘divertente' in borsa. Grandi manovre direi.

Dal diario di Francesco Carla':
1 E' sera, ed e' anche giovedi' 21 settembre, verso la
chiusura di Wall Street. Ore 18.01: sulla Reuter leggo
che Intel ha emesso (che verbo...) quello che a Wall
Street chiamano Profit Warning; sarebbe a dire:
‘Vi avverto che e' successo qualcosa che avra' un
riflesso negativo sui miei dati del trimestre.'

Cos'e' successo? Bah, sembrerebbe niente di straordinario:
Intel vende un mucchio di roba a gente che paga in Euro e
non si e' protetta adeguatamente, forse anche per avidita':
nel senso che tutti (molti) pensavano che l'Euro avrebbe
recuperato sul dollaro e invece, complice anche il
petrolio, l'Euro e' affondato. Mettendo sottacqua anche
la finanza e l'economia di Intel.

2 Sono le 18.05, ho letto la notizia e comincio a riflettere.
Cosa sta per succedere? Faccio tre cose mentre continuo
a pensare:

a) Mi metto in linea con l'after hours del Nasdaq per vedere
le prime reazioni istintive del mercato;
b) Mi collego con il Forum di FW per leggere quello che
si dicono i Fwiani;
c) Cerco di farmi venire delle idee a proposito dei significati
concreti della notizia di Intel: un profit warning di un
winner come quello, ha spesso risvolti importanti che devono
essere considerati anche a medio e lungo termine.

3 L'after hours e' assai dinamico: Intel precipita subito
del 20 e piu' per cento e nelle ore successive non si
riprende. Imitato quasi subito da quasi tutto il Nasdaq
che in media lascia sul terreno il dieci per cento in
pochi minuti. Il Forum di FW e' effervescente, perche' i
Fwiani sanno bene che questi momenti sono fondamentali
in modo globale. Cosi' discutono tra di loro prima di
prendere decisioni affrettate: compro? Vendo? Tengo?

I messaggi che temono il crollo finale combattono con quelli
che hanno meditato le lezioni sulle grandi opportunita'
di acquisto che si nascondono dietro questi momenti di isteria.

Mi chiama Carlo Massarini e mi chiede cosa penso.
Gli dico che deve cercarsi delle cose da comprare.
Unico problema, come sempre, che i vincitori non
crollino abbastanza.

Alle 20 comincio a farmi un'idea precisa di quello che sta
succedendo e di cosa puo' accadere venerdi' e la settimana
successiva. Soprattutto mi vengono in mente due newslettere
recenti che anche voi dovreste ricordare e che sfioravano
problemi e temi che pochi giorni dopo sarebbero stati assai
caldi:

1 Perche' Intel crolla? E' davvero solo colpa dell'Euro?
2 Cosa potrebbe andare storto e bloccare il rally d'autunno?
3 Cosa sta per succedere da lunedi 25 settembre in poi
al Nasdaq e a Piazza Affari?

Quello che ne penso io lo saprete cliccando subito qui:
www.finanzaworld.it/newsdisp.asp?id=2662






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria