di Francesco Carlà

I grandi dinosauri e i piccoli mammiferi

del 29/05/2002
di Francesco Carlà

Wall Street e il Nasdaq col segno meno dopo le vacanze.

Il Dow Jones e' sceso di nuovo sotto i 10.000 punti e
il Nasdaq e' ancora una volta a 1650. Bush firma accordi
con Putin e Berlusconi officia la cerimonia, mentre
Bin Laden e' ancora uccel di bosco insieme ad Omar.

Il Mullah.

Intanto i volumi del Nasdaq sono orrendamente bassi,
il che significa due cose:

1 Tre trilioni di dollari sono fuori dal mercato;
2 I risultati di questi giorni non sono significativi.

La Lunga Marcia continua.

Cosa si puo' dire su questa situazione delle borse che
non abbiamo gia' detto? Una faccenda e' abbastanza chiara
su tutte: se non falliscono, o si risanano, un po' di
compagnie telefoniche, in Europa e in America, il mercato
non riprendera'.

Parlo del mercato delle telecomunicazioni. Il Mercato.

E anche il Nasdaq non puo' riprendersi molto se non
ripartono i telefonici con tutta la loro catena del
valore. Guardate quante aziende del settore ci sono
nell'indice Nasdaq 100...

finance.yahoo.com/q?s=@^ndx

Se stessimo giocando a scacchi questa situazione si
potrebbe definire 'stallo'. Le tlc americane ed
europee sono sempre nell'occhio del ciclone: cariche
di debiti, problemi tecnologici, ritardi nel lancio
dei nuovi Premium largabanda e senzafilo...

Ma non crollano.

Tutti cercano di restare, in qualche modo, sul mercato
sperando in una ripresa dietro l'angolo. Ma il punto e'
che sono troppi. Sono venuti su come i funghi all'epoca
del boom del net-tech, e hanno potuto perdere soldi per
anni perche' il mercato dei capitali non badava a spese.

Adesso nessuno gliene vuole dare piu'.

Ma come sempre l'agonia dei dinosauri puo' essere
lunghissima. Non muoiono in fretta e senza lasciare
traccia come certe small caps della net economy.
Aziende come WorldCom, Qwest, Verizon, e in Europa
France Telecom, Deutsche Telekom e Kpn, sono colossi
considerati fino a 12 mesi fa inaffondabili.

Come il Titanic.

Nel frattempo, mentre 'i grandi rettili' delle tlc
combattono la battaglia finale, c'e' un solo indice
di quelli che contano che sta andando bene in questo
fin qui deludente 2002: il Russel 2000, l'indice
americano delle small caps, le piccole di Wall Street.

finance.yahoo.com/q?s=^rut&d=c

Volato ai massimi delle ultime 52 settimane in aprile,
(523 punti) sta tenendo abbastanza bene e ieri ha chiuso
a quota 492.

I piccoli mammiferi resistono meglio dei grandi dinosauri.

Ps. A proposito di truffe etc: siete gia' iscritti
alla nostra nuova newsletter SECURITYWorld starring
Paolo Ardemagni, il guru italiano della sicurezza?
E' uscito l'ultimo numero. Per averlo cliccate ORA:

www.finanzaworld.it/abbonati.asp






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria