di Francesco Carlà

La paura di vendere

del 27/05/2003
di Francesco Carlà

Comprare in borsa, per molti, e' piu' facile che vendere.

Mi rendo conto che puo' sembrare un paradosso, ma
e' quello che ho capito in tanti anni di finanza
e dopo migliaia di vostre lettere e domande.

Vendere o non vendere, questo e' il problema.

Comprare e vendere: due questioni fondamentali cui ho
dedicato molto spazio anche in Trading on line II edizione
che e' appena uscito nelle librerie.

www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop=1&c=KNB9SJ6LQJ6GK

Shakespeare era proprio grande: aveva capito per tempo
che Amleto non era solo un principe di Danimarca un
po' sfigato, ma il prototipo di una condizione umana
assai diffusa e comprensibile.

La paura di prendere decisioni.

Mettete la situazione di oggi, tipica. Se avete comprato
Broad Vision nelle settimane scorse, adesso avete in mano
una bomba con la miccia accesa, come nei cartoni animati
della Warner Bros con Daffy Duck.

Siete in rialzo del 30/40% in pochi giorni.

Non solo: venerdi', prima del lungo ponte del Memorial Day
che si chiude oggi con la riapertura di Wall Street,
avete visto Broad Vision (nasd-bvsn) volare ancora del 10%.
E oggi vi chiedete se non sia il caso di vendere.

Vendere o non vendere, questo e' il problema.

Se vendete oggi e BVSN continua a correre, soffrite perche'
andate via dal party proprio sul piu' bello. Se non vendete
oggi e BVSN crolla nei prossimi giorni, soffrite perche'
vi siete fatti mangiare i profitti dai piranhas delle borse.

Come capito' all'epoca delle mille bolle blu a molti incauti.

Incauti ed avidi. In borsa bisogna sapere accontentarsi
e capire quando e' venuto il momento di vendere. Ma non
si puo' procedere sempre per intuizioni, serve avere delle
regole e dei puntelli che segnino la strada.

Ecco perche' dovete vendere se BVSN perde il 25% dei profitti.

Cioe' se i piranhas vi mangiano un quarto dei soldi che
avete guadagnato con il rialzo. Questa regola va bene quando
un titolo sale di oltre il 40% e serve ad evitare di tagliare
le gambe ad un cavallo che ha forza e voglia di correre.

BVSN: corsa strepitosa e in un tempo brevissimo.

Qui il timing e' stato perfetto, scoperta la ‘hidden gem';
isolata insieme alla sua rivale Vignette; analizzati
tutti i fondamentali, vista la cassa etc etc ...
Poi sempre mettere lo stop loss di partenza (3/5%).

E' la mia idea della 'scena del crimine':

A volte su alcune societa'
si puo' arrivare un po'
troppo presto sul luogo del
delitto...

E magari non c'e' ancora il morto.

Comunque e' fondamentale non
arrivarci troppo tardi, quando
sta giungendo la polizia.

In quel momento bisogna essersene gia' andati. Vendendo.

Ps. Come vi avevo annunciato, e' appena uscito
il mio nuovo libro/guida per investire in tempi
difficili: TRADING ON LINE seconda edizione.

Cliccate qui per comprarlo su Internet:

www.apogeonline.com/apogeo/ShCart.po?ACT=ADD&ID=LIBRO-88-7303-910-3

www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop=1&c=KNB9SJ6LQJ6GK

I giornalisti possono chiedere una copia/recensione
scrivendo ad aurelia@apogeonline.com oppure a
f.carla@finanzaworld.it


Mi piacerebbe molto entrare in contatto con
Fwiani che sono anche manager di fondi e portafogli,
soprattutto con quelli che si occupano di Wall Street.
Pensavo e penso ad una serie di possibilita' di
collaborazione.

Scrivetemi e parlatemi di voi a: f.carla@finanzaworld.it






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria