di Francesco Carlà

Il TopVincitore 2006 e'...

del 15/01/2007
di Francesco Carlà

Cari Fwiani,

Il 2006 e' stato un ottimo anno per i nostri investimenti.

Per tutti i Fwiani che non sono ancora abbonati al mio
premium "In Borsa con Carla' ", ho pensato di
regalare una parte della mia newslettera-riepilogo che
ho inviato il 2 gennaio a tutti gli iscritti. Buona lettura.

"Benvenuti nel 2007

Ovviamente metterei la firma per ripetere il 2006.
E, ancora piu' ovviamente, firmerei per ripetere
anche il 2004 e il 2005. Infatti sono tre anni che
IBCC, cioe' il mio portafoglio a Wall Street,
batte largamente l'indice S&P 500.

Speriamo succeda ancora nel 2007.

Faro' come sempre del mio meglio perche' accada.
E questo non solo con i nuovi AspirantiVincitori
che arriveranno con i prossimi Alert, ma anche con
gli Aspiranti e i TopVincitori che sono gia' in pfolio.

Infatti, spesso gli investimenti migliori sono
quelli che abbiamo gia', come avete visto
accadere di sovente in questi anni.

Nel frattempo vorrei dedicare un po' di spazio ad un
riepilogo di quello che e' successo ad IBCC nel 2006.

Intanto vorrei ricordare che il dollaro ha perso
circa il 10% sull'euro nel 2006, ma aveva guadagnato
il 13% nel 2005, e perso il 6% nel 2004.

Il modo migliore per evitare la volatilita'
del cambio, e' avere un conto corrente in dollari,
in modo da comprare e vendere sempre in questa
valuta, che e' quella, ovviamente, di Wall Street.

A lungo termine, il rapporto di cambio medio
tra dollaro ed euro non dovrebbe essere molto
a favore di una o dell'altra moneta. Vedremo.

Ma veniamo ai risultati piu' importanti del 2006:

TopVincitore assoluto un leader Made in China.
E' arrivato primo con un eloquente +103%.

Seconda si e' piazzata una vecchia
conoscenza dei Fwiani
con un eroico +64%.

Terzo un altro leader ricorrente dei miei
investimenti: +50%.

In generale IBCC ha portato a casa il +23%
mentre l'indice S&P 500 ha chiuso a +14%.

Dal 2004 IBCC e' a +54%, l'S&P 500 a +26%.

Non e' inutile ricordare a tutti, quanto sia
decisivo e positivo, per i nostri investimenti,
battere regolarmente l'indice di riferimento.

Ecco un po' di numeri per voi:

-100.000 euro investiti per 30 anni al 10% (circa la
media dell'S&P 500 negli ultimi 30 anni), con un'aggiunta
di altri 10.000 euro all'anno, diventano: 3.554.374.

-Gli stessi 100.000 euro investiti per 30 anni al 18%
(la media di IBCC negli ultimi 3 anni), con un'aggiunta
di altri 10.000 euro all'anno, diventano: 23.670.250 euro.

Ventitremilioniseicentosettantamiladuecentocinquantaeuro.

La differenza e' enorme, oltre 20 milioni di euro in piu'.
Ma mantenere questo ritmo per trent'anni, aggiungendo poi
i dividendi che e' sempre bene reinvestire, non e' per
nulla facile. Anzi. Comunque, il senso del mio discorso
e' che basta battere l'indice di pochi punti percentuali
in media, per molti anni, per avere grandi risultati."

Cliccate qui per avere una prova Gratis e leggere subito
quali sono i tre TopVincitori del 2006:

https://www.finanzaworld.it/content/test/7/in-borsa-con-carla

 






Segnala questo articolo ad un amico

Prova gratis i nostri Premium che battono gli indici e creano Indipendenza e felicita' finanziaria